GPS Pocket
  • Devi gestire la Sicurezza di un Lavoratore Isolato?

  • Cerchi un Tracker per la Sicurezza delle Persone Anziane?

  • Vuoi proteggere Bambini, Merci o Mezzi di Lavoro?


La risposta alle tue esigenze è GPSPocket

Cos'è e perchè può essere utile

 

Dispositivo uomo a terra. Il GpsPocket è un Dispositivo uomo a terra dotato della funzione allarme uomo a terra, chiamata anche allarme man down, o allarme uomo morto utilissimo per la sicurezza dei lavoratori isolati.

Dispositivo con allarme automatico uomo a terra, pulsante di allarme, GPS e modulo GSM/GPRS, con modalità voce e sms.

Il Gps Pocket è anche un localizzatore satellitare leggero e compatto, dotato di tante funzioni avanzate e semplicissime da usare come il sistema uomo a terra e la funzione geofence.

Il sistema uomo a terra non richiede installazione e rappresenta una soluzione ideale quando si rende necessaria la sicurezza di lavoratori isolati, la protezione di persone anziane e bambini, e la localizzazione di veicoli, anziani e bambini.

Cos'è la funzione Uomo a terra ( Man Down )

GPS Pocket, grazie al sistema uomo a terra, chiamato anche sistema uomo morto o sistema man down, è ideale per la sicurezza e protezione dei lavoratori isolati e delle persone anziane.

Il dispositivo uomo a terra, denominato anche dispositivo uomo morto, o dispositivo man down, consente in caso di evento negativo, caduta a terra per malore o infortunio, di attivare con un SMS o una chiamata il sistema di emergenza.

Il sistema uomo a terra ha svariati campi di applicazione:

Un’applicazione del sistema uomo morto è nel campo della sicurezza sul lavoro, per quelle situazioni dove il lavoratore si trova ad operare da solo, i cosiddetti lavoratori solitari, chiamati anche lavoratori isolati. Il dispositivo uomo a terra monitora costantemente la postura di tali persone che svolgono un lavoro solitario, chiamato anche lavoro isolato o lavoro in solitudine, allertando le persone preposte in caso di emergenza. Il sistema man down del localizzatore satellitare Gpspocket ti aiuta ad ottemperare alle norme sulla sicurezza del lavoro.

Il dispositivo man down, chiamato anche dispositivo uomo a terra, trova un'altra importante applicazione nella sicurezza delle persone anziane, nella sicurezza delle persone disabili e nella sicurezza dei bambini. Il sistema uomo a terra in caso di necessità allerta le persone con un sms o una chiamata che un   malore o infortunio è avvenuto ad una persona cara, e localizzarla in tempo brevissimo in caso di necessità.

Cos'è la funzione GeoFence?

Il localizzatore satellitare GPS Pocket, oltre ad avere al sua interno il sistema uomo a terra, ha anche la funzione geofence. Questa consente di impostare delle aree geografiche limitate in modo tale che il dispositivo invii un messaggio di avvertimento ogni volta che la zona definita viene attraversata in ingresso oppure in uscita.

I Punti di Forza del  GPSPocket

  • Dimensioni Ridotte
  • Configurazione Semplice
  • Utilizzo in ambiti Privati e Professionali
  • Sistema uomo a terra
  • Funzione geofence
  • Costi ridotti

 

Chiamaci al Numero Verde 800 913 556 o Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per un Preventivo

del nostro dispositivo allarme uomo a terra

 

L'INAIL ha pubblicato il nuovo modello per la riduzione del tasso medio di tariffa OT 24 relativo alle istanze che verranno inoltrate dalle aziende nel 2017 in merito agli interventi migliorativi in materia di prevenzione infortuni effettuati nel 2016.
Anche per quest’anno l’inail ha riconfermato la riduzione del tasso inail in caso di interventi
per la prevenzione del rischio la lavoro in solitario in caso di adozione di sistemi GPS “ uomo a terra “,
sezione E-8 del modello OT 24.

 

Inail Ot24 2015-2016

Domanda per la riduzione del tasso medio inail.

Interventi per la prevenzione del rischio da lavoro in solitario: sono stati adottati dispositivi elettronici di rilevazione automatica utili alla prevenzione di incidenti e infortuni ( rilevatori di prossimità, rilevatori di movimento, sistemi GPS "uomo a terra " ).

 

Allegati:
Scarica questo file (Screenshot_1.jpg)Screenshot_1.jpg[Sezione D4, riduzione tasso inail]178 Kb
   

Rifacimento tettoIniziare una ristrutturazione in casa è difficile e caotico, ma ancor di più quando questa riguarda il tetto di casa nostra. Questa attività infatti comporta non poche problematiche dal punto di vista dell’impiego di lavoratori ad “alta quota” che devono essere gestiti con importanti accorgimenti, dettati dalle diverse normative di sicurezza sul lavoro e dal buon senso della ditta che svolge i lavori.

Ecco che è consigliabile affidarsi ad aziende con esperienza pluriennale, come la ditta Romagnola Fratelli Giorgi che lavora nel settore da più di trent’anni e cura attentamente l’attività di rifacimento tetto mettendo a norma tutti i cantieri con particolari sistemi anticaduta e linee vita per tetti, per la sicurezza dei lavoratori.

Quando si parla di rifacimento tetto ci si riferisce alla ristrutturazione completa della copertura, dall’intelaiatura della struttura fino alla rifinitura finale. È perciò importante che le aziende che si occupano di realizzare coperture per attività commerciali e/o residenziali, abbiano a cuore anche i lavoratori e mettano in atto delle misure di sicurezza per le lavorazioni ad alta quota. Infatti spesso arrivano a muoversi anche a 5 6 10 o 20 metri ed è perciò fondamentale che abbiamo particolari strutture di sicurezza che li tutelino. Fratelli Giorgi, azienda di Sala di Cesenatico in provincia di Forlì-Cesena, nella presa in consegna di opere di rifacimento tetto, si dota di sistemi anticaduta e Linee Vita per tetti resistenti e affidabili, per garantire una sicurezza ottimale in tutte le fasi della lavorazione. Questi sistemi vengono fissati attraverso l’ancoraggio di viti, barre d’acciaio e tasselli in modo da ottenere coperture sicure nel rispetto delle normative vigenti. I sistemi anticaduta e le linee vita ancorano saldamente il lavoratore tramite pali e cavi in acciaio inox e sono completati da scale di risalita esterne.

In questo modo ogni attività, parte del rifacimento tetto, dalla rimozione e pulizia della vecchia struttura, alla posa dei nuovi materiali e infine la rifinitura con guaina impermeabilizzante, avviene nella più completa tranquillità da parte dell’operatore che è conscio che Fratelli Giorgi è particolarmente attento alle problematiche della sicurezza e in grado di prendere tutte le precauzioni e gli accorgimenti necessari.

 

Riduzione del tasso Inail se l'azienda ha effettuato INTERVENTI PER LA PREVENZIONE DEL RISCHIO DA LAVORO IN SOLITARIO, chiamato anche LAVORO ISOLATO.

Se nell'azienda sono stati adottati dispositivi elettronici di rilevazione automatica utili alla prevenzione di incidenti e infortuni (rilevatori di prossimità, rilevatori di movimento, sistemi GPS “uomo a terra” o “man down “), ha diritto, insieme ad altri interventi per migliorare le condizioni di sicurezza ed igiene sul lavoro alla riduzione del tasso medio di tariffa ai sensi dell'art. 24 delle Modalità di applicazione delle tariffe medie dei premi inail.

   

Cosa si intende per ambienti di lavoro ?

In accordo con l’art.62 del Dlg.81/08 per Ambienti di lavoro vanno intesi tutti i luoghi aventi al loro interno posizioni di lavoro nonché l’intera area dell’impresa accessibile da parte del personale, anche saltuariamente. A queste aree vanno aggiunti i terreni boschivi, i campi e tutti gli altri terreni di proprietà delle imprese a carattere forestale o agricolo.

Vanno esclusi da questa definizione le seguenti categorie di luoghi:

  • industrie di estrazione
  • cantieri temporanei
  • imbarcazioni deputate alla pesca
  • mezzi di trasporto

Oltre alle strutture fisiche deputate alle attività lavorative di qualsivoglia genere vanno considerate, come elementi dell’ambiente di lavoro, anche le condizioni generali, fisiche e psicologiche, in cui l’attività lavorativa viene svolta.
Come riportato dall’art.63 del Dlg 81/08 gli ambienti di lavoro devono essere progettati e mantenuti in ottemperanza alle indicazioni riportate nell’Allegato IV del decreto suddetto. Tali adempimenti riguardano:

  • la stabilità e la solidità degli ambienti
  • l’altezza, la cubatura e la superficie
  • la presenza e la struttura di finestre, soffitti, lucernari e pavimenti, banchine, rampe di carico e marciapiedi
  • vie di circolazione, zone di pericolo, pavimenti e passaggi
  • vie e uscite di emergenza
  • porte e portoni
  • scale
  • posti di lavoro, di passaggio e luoghi di lavoro esterni
  • microclima presente
  • illuminazione naturale ed artificiale
  • locali di riposo e refezione
  • spogliatoi e armadi
  • servizi igienico assistenziali
  • dormitori

Il suddetto articolo, inoltre, regolamenta l’accesso agli ambienti di lavoro per lepersone diversamente abili, le quali hanno diritto all’accesso ad ogni area deputata all’attività lavorativa con particolare attenzione ai luoghi destinati all’igiene personale.
Gli obblighi per il datore di lavoro vengono espressi dall’art.64, il quale esplicita le adempienze necessarie per il rispetto del decreto. Il datore di lavoro è tenuto a rispettare ogni indicazione riportata nell’art n.63 oltre che le seguenti indicazioni:

  • manutenzione ordinaria e straordinaria degli ambienti di lavoro e degli impianti in essi contenuti,
  • pulitura degli impianti,
  • sorveglianza sulla presenza e sullo stato di funzionalità delle vie di uscita di emergenza,
  • manutenzione e controllo degli impianti deputati alla gestione delle emergenze e dei rischi.

Speciale attenzione viene riservata agli ambienti di lavoro che presentanoparticolari condizioni di operatività. In particolare l’art.65 vieta la presenza di ambienti di lavoro in locali sotterranei o semiinterrati, se non in casi di necessità tecnica, la quale deve essere ufficializzata dall’ente di controllo territoriale deputato. Infine, l’art.66 vieta la presenza di personale in luoghi come fogne, camini o pozzi neri o in luoghi dove è presente una forte concentrazioni di elementi inquinanti nocivi alla salute umana.
Nel caso necessità tecniche richiedessero la presenza di personale in suddetti luoghi il datore di lavoro è tenuto ad assicurare la corretta protezione dei lavoratori, nonché il corretto funzionamento delle vie di uscita e di emergenza.

 

 

Tecnici lavoratori isolati.

Molti tecnici si trovano a lavorare da soli in laboratori e quindi tali lavoratori rientrano nella categoria dei lavoratori isolati, e quindi in caso di caduta per infortunio o malore non hanno colleghi vicino a cui chiedere soccorso.

Per questi lavoratori isolati è necessario dotarli di un dispositivo allarme uomo a terra, chiamato anche dispositivo man down, o dispositivo uomo morto, in modo tale da essere soccorsi in caso di necessità.

Molti laboratori sono ricavati in strutture interrate o semi-interrate, oppure all'interno di stabili in cemento armato, ove c'è mancanza quasi totale di campo gsm, quindi si è impossibilitati di comunicare con l'esterno con la rete telefonica mobile.

E' per questo motivo che occorre dotare questi ambienti isolati di un ripetitore gsm, in modo da consentire al dispositivo uomo a terra di allertare i soccorsi in caso di necessità del lavoratore isolato.

 

 

   

 

Lavoratore isolato cella frigorifera

Lavorare nelle frigorifero è un lavoro duro ed a volte rischioso a causa delle bassissime temperature, ed anche al fattore che molte volte gli addetti alle celle frigorifere si trovano a lavorare da soli, ed allora si può parlare di lavoratori isolati, e quindi impossibilitato a chiedere soccorso in caso di necessità al collega vicino.

Per questi motivi occorre dotare il lavoratore isolato, che lavora da solo nella cella frigorifera, di un dispositivo allarme uomo a terra, con il quale il lavoratore isolato possa allertare i soccorsi tutto in automatico, in caso di malore o infortunio e relativa caduta a terra, o manualmente tramite la semplice pressione di un tasto, comunemente chiamato tasto rosso di allarme.

Però la cella frigorifera presenta un grosso problema, la mancanza di copertura Gsm dentro a tali celle frigorifere, dovuta alla coibentazione ed alle strutture metalliche presenti. Per superare tale problematica di assenza di campo gsm, e garantire la segnalazione degli allarmi uomo a terra del lavoratore isolato, si posso installare dei ripetitori di segnale gsm all'interno di dette celle frigorifere.

 

Localizzare una persona anziana e/o una persona disabile con il Gpspocket è possibile ed è semplice ed economico.

Oggi nella vita domestica  si è reso sempre più necessario sapere in ogni momento dove si trova una persona anziana, soprattutto se questa ha dei problemi di salute. Con il localizzatore satellitare Gpspocket  puoi sapere in ogni istante dove si trova la persona, se ha bisogni di aiuto, e quest'ultima può contattarti in caso di necessità con la pressione di un semplice tasto.

 

 

   

Il Sistema allarme uomo a terra Gpspocket, oltre ad essere un localizzatore satellitare ha in anche in dotazione la funzione uomo a terra, chiamata anche funzione uomo morto o funzione man down. Il Gpspocket può essere usato come mezzo di comunicazione per le emergenze da dare in dotazione ai quei lavoratori isolati, chiamati anche lavoratori solitari, e quindi a tutti a quei lavoratori che si trovato ad operare in ambienti solitari e/o isolati, quali guardie giurate, portieri di albergo, portieri di condomini, farmacisti, manutentori, ecc

   

Login